Condividi

Diritto e religione nelle società multiculturali - Ragusa, 20 novembre ore 16.00

Scritto da Ufficio Cultura il 16/11/2014 in Cattedra "Dialogo tra Culture"

Giovedì 20 novembre alle ore 16, nel salone della Parrocchia del Preziosissimo Sangue di Ragusa, s’inaugura, con la lezione DIRITTO E RELIGIONE NELLE SOCIETÀ MULTICULTURALI: LE PROSPETTIVE DI UN DIRITTO INTERCULTURALE, il nuovo corso di formazione su DIRITTO E INTERCULTURA organizzato dalla Cattedra di “Dialogo tra le culture” per l’anno accademico 2014-15, in collaborazione con l’Ordine forense della Provincia di Ragusa e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Catania. Ad aprire la serie dei quattro incontri in programma, saranno il prof. Pierluigi Consorti, ordinario di Diritto canonico e Diritto ecclesiastico presso l’Università di Pisa, e Direttore del Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace (c.i.s.p.), e l’avv. Giorgio Assenza, Presidente dell’Ordine forense di Ragusa. Modererà il dott. avv. Salvatore Inghilterra.

 

In cinque punti, il prof. Consorti svilupperà le criticità insorgenti in ambito giuridico a causa della conflittualità etica e religiosa, con il coinvolgimento di elementi identitari, culturali e religiosi che il diritto è chiamato a gestire, a condizione di trovare la giusta chiave di lettura. Tale chiave sembrerebbe essere quella di un diritto “interculturale”: « Se da un lato è ancora necessario risolvere conflitti connessi alla garanzia dei diritti umani (migranti/profughi) – afferma il prof. Consorti –, dall’altro e più ampio lato occorre conoscere i meccanismi che contribuiscono a modificare progressivamente gli istituti giuridici connessi alle relazioni giuridiche – ormai interculturali – di base: matrimonio e divorzio, educazione dei figli, lavoro, compravendita, gestione di un’attività commerciale, contrazione di un prestito, redazione di un contratto, etc. ».

 

Le diversità culturali e il pluralismo etico interrogano sempre più i professionisti legali che hanno bisogno di entrare efficacemente in relazione con queste diversità, da cui possono essere travolti. Vi è il crescente bisogno di capire e di farsi capire: «Tradurre la vita quotidiana in fattispecie è un compito tradizionale dei professionisti legali, che rispetto agli “stranieri” incontrano però difficoltà perché non condividono ( e non conoscono) l’humus culturale e valoriale in cui crescono i valori di riferimento dei loro “clienti”. L’etica orientale è molto diversa da quella occidentale; esempio lampante è la priorità dei doveri rispetto ai diritti; oppure la priorità della comunità rispetto all’individuo», conclude il docente.

 

Obiettivo del corso di quest’anno è offrire strumenti teorici e pratici per far fronte alle odierne problematiche poste dai fattori culturali nel campo del diritto, nel contesto di società multiculturali. Per gli attuali conflitti insorgenti nei rapporti con cittadini di altre culture, il corso si propone di offrire una chiave interpretativa di tali fenomeni e la possibilità di confronto a più voci, onde proporre possibili soluzioni ai casi problematici. Da qui deriverebbe una definizione di diritto interculturale come “gestore dei conflitti”, come tenteranno di spiegare i relatori di questo incontro d’apertura.

 

In allegato il depliant delle offerte formative della Cattedra di “Dialogo tra le culture” per il corrente anno accademico, con i dettagli per le modalità di iscrizione.

 

L’equipe organizzativa

 

Diritto e religione nelle società multiculturali - Ragusa, 20 novembre ore 16.00

Eventi

Dal 20/11/14 - 16:00
Al   20/11/14 - 18:00
Preziosissimo Sangue - Ragusa