Condividi

Narrare con parole e gesti nella tradizione ebraica - Comiso, giovedì 30 ottobre ore 15.30

Scritto da Ufficio Cultura il 26/10/2014 in Cattedra "Dialogo tra Culture"


Dopo l’appassionante viaggio nel mondo dell’arte condotto dalla dott.ssa Salvina Fiorila e dalla dott.ssa Giovanna Amenta lo scorso venerdì, può dirsi giunto al cuore il corso che la Cattedra di “Dialogo tra le culture” propone per questo anno. Gli obiettivi di sensibilizzare all’universalità del linguaggio artistico e alla “bellezza” attraverso l’arte figurativa, di favorire l’approccio alle opere d’arte e di facilitare l’accoglienza del “diverso” e la cura dell’ambiente possono considerarsi positivamente raggiunti, a giudicare anche dalla bella risposta dei partecipanti, coinvolti più che mai in laboratori didattici che li hanno visti protagonisti di semplici e al contempo significative creazioni artistiche, preambolo per una più efficace proposta educativa negli ambienti di lavoro.

Riprende il ciclo degli incontri giovedì 30 ottobre ore 15.30, presso l’Istituto “Carducci” di Comiso (via Roma, s.n.), con la lezione della prof.ssa Elena Lea Bartolini, docente di Giudaismo ed Ermeneutica Ebraica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (ISSR-MI) e l’Università degli Studi di Milano-Bicocca; è altresì docente invitata presso codesta Cattedra. Il suggestivo titolo dell’incontro "Narrare con parole e gesti nella tradizione ebraica", rimanda immediatamente a quella dimensione narrativa che nella tradizione ebraica costituisce la modalità con cui la memoria collettiva si fissa e viene trasmessa: «“raccontare” è un obbligo che la generazione più adulta deve assolvere nei confronti di quella più giovane, e ciò avviene attraverso parole e gesti simbolici, tra i quali la danza popolare che, nell’ambito delle feste e delle tappe religiose della vita, esprime non solo i sentimenti collettivi ma soprattutto una dinamica liturgica dove ogni potenzialità umana racconta il vissuto, così come esortato nel Salmo 150», come asserisce la stessa prof.ssa Bartolini.

Il percorso didattico prevede un momento frontale di spiegazione, la visione di immagini e brevi filmati esplicativi e un lavoro attraverso i testi per sperimentare la modalità tradizionale di trasmissione. Verranno inoltre presentati gli strumenti utilizzati a tale scopo durante la liturgia famigliare delle grandi feste.

 

Prosegue così il percorso L'ARTE DI EDUCARE ED EDUCARE CON L'ARTE, che quest’anno la Cattedra ha dedicato a quanti ricoprono ruoli educativi, insegnanti, genitori, educatori, animatori, operatori del terziario. In allegato il depliant del corso.

La Cattedra è istituita dalla Pontificia Facoltà “San Bonaventura” di Roma, dalla Diocesi di Ragusa e dalla Provincia di Sicilia dei Frati minori conventuali, in collaborazione con l’Università di Catania, l'Ordine Forense, l'Ordine degli Ingegneri, l'Ordine degli Architetti della Provincia di Ragusa e il Centro studi “Calicantus”. Tra le pubblicazioni scientifiche, ha all’attivo i due volumi “Dialogo tra le culture. Ebraismo, Cristianesimo, Islam” e “La relazione educativa nella post-modernità. Itinerari tra scienze, culture e sapienza”, entrambi a cura del direttore della Cattedra, il prof. Biagio Aprile, ed editi dalle Edizioni Messaggero.

Per ulteriori informazioni: info@dialogotraculture.it.