Condividi

NOVITA’ IN SAN VINCENZO

Scritto da Comunicazioni Sociali il 10/05/2016

È Antonio Gianfico il nuovo presidente nazionale  della Società di San Vincenzo De Paoli. L’elezione si è tenuta il 12 marzo a Roma, nell’ambito dell’Assemblea annuale dell’associazione. Al termine delle votazioni Gianfico è risultato eletto con 53 voti su 83 (gli aventi diritto al voto sono i presidenti dei Consigli Centrali di tutte le San Vincenzo italiane o loro delegati). Andrà a sostituire la presidente uscente, Claudia Nodari, che per sei anni ha retto le sorti dell’associazione. Suo vice sarà Maria Guglielmina Trovato, tesoriere Luca Stefanini, segretario Roberto Forti. La Giunta esecutiva è invece formata da Maurizio Ceste, Marco Delvecchio, Monica Galdo, Claudio Messina, Vincenzo Secci. Il neopresidente, 62 anni, vanta un’esperienza trentennale in San Vincenzo La San Vincenzo de Paoli è una associazione cattolica, ma laica, che opera generalmente nelle parrocchie e che ha come scopo principale quello di aiutare chi si trova in una situazione di bisogno: poveri, ammalati, immigrati, ex carcerati, anziani soli, sia dal punto di vista materiale-finanziario che da quello morale-culturale. In Italia conta circa 13mila soci ed è presente in tutte le regioni. E’ presente inoltre in quasi tutti i paesi del mondo.

Anche il Consiglio Centrale della Società di San Vincenzo de Paoli di Ragusa ha rinnovato il suo Direttivo. Giorno 14 aprile, a Ragusa, nei locali della Parrocchia di S. Giuseppe Artigiano , l’assemblea dei soci dell’Acc di Ragusa ha eletto come nuovo presidente Guglielmo Suizzo , in sostituzione di M.Guglielmina Trovato, da poco eletta vice presidente della Giunta Nazionale. Suizzo proviene dalla conferenza di Marina di Ragusa, di cui è stato per alcuni anni presidente. Altri soci eletti sono: Enzo Cilia vice presidente, Giuseppe Incardona segretario, Angelo Chessari tesoriere; membri permanenti dell’Ufficio di Presidenza sono inoltre: Michele Battaglia, Giovanna Iacono, Raffaele Lauretta, Giovanni Occhipinti e Carmelo Tumino. Il Consiglio Centrale di Ragusa è formato da 17 conferenze, tutte nate all’interno di Parrocchie della Diocesi di Ragusa e interessa i Comuni di Chiaramonte, Comiso, Giarratana, Ragusa e Santa Croce Camerina. Il nuovo direttivo si è messo subito all’opera per continuare tutte le attività di sostegno a quanti manifestano alla Società di San Vincenzo de Paoli il proprio disagio, con la speranza di offrire loro aiuti materiali e conforto morale.