Condividi

Siglato accordo di collaborazione fra Cibel e Confcooperative

Scritto da Comunicazioni Sociali il 21/04/2016 in Eventi diocesani

E’ Confcooperative la prima organizzazione di categoria firmataria di un accordo di collaborazione con gli Uffici per le Comunicazioni Sociali e per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Ragusa, che consentirà di sviluppare il servizio offerto da “CIBEL” - www.cibel.it - piattaforma informatica che assicura informazione, formazione e assistenza alle nuove generazioni di lavoratorie dipotenziali imprenditori, che vogliano “collegarsi” con i potenziali datori di lavoro ei bandi di finanziamento via via emanati per sostenere le nuove iniziative di lavoro autonomo e d’impresa.

L’accordo, sottoscritto dai Direttori dei due Uffici diocesani, Gian Piero Saladino e Renato Meli, e dal presidente regionale di Confcooperative, Gaetano Mancini, consentirà a CIBEL di ampliare la propria rete di contatti con le imprese, e alla Confcooperative, grazie anche all’interlocuzione del (Presidente del Consiglio territoriale di Confcooperative Ragusa) Giovanni Gulino e del (Responsabile d'Area) Emanuele Lo Presti, di accedere gratuitamente ai servizi informativi sui Curricula e sui Bandi.

La firma dell’accordo, cui si spera seguano le firme anche di altre organizzazioni di categoria, costituisce un altro passo avanti, puntuale e concreto, dopo la presentazione dell’iniziativa agli uffici partner del progetto "Policoro" (Pastorale Sociale e del Lavoro, Pastorale Giovanile e Caritas), alla stampa locale e alle testate giornalistiche siciliane aderenti alla FISC (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), i numerosi incontri che l’ideatore e gestore di CIBEL, Kewin Lo Magno, ha avuto con gli studenti delle scuole superiori del ragusano, e la testimonianza al Convegno “Sviluppo, Formazione, Impiego: per una prospettiva di crescita del territorio” promosso dalla FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professione Affari) a Vittoria, il 9 aprile scorso.

Siamo grati – ha detto Renato Meli – a Confcooperative per aver voluto scommettere, assumendo precisi impegni, su questa iniziativa di servizio alla comunità ragusana, e in particolare ai giovani che vogliono lavorare e/o intraprendere una nuova attività”, e “confidiamo – ha aggiunto Gian Piero Saladino – di poter gradualmente coinvolgere, dopo la legittimazione ricevuta dalla Confcooperative siciliana, altri comparti imprenditoriali oltre quello della cooperazione e altre realtà territoriali oltre quella della provincia di Ragusa”.

Puntiamo molto – dichiara Gianni Gulino di Confcooperative - sulla fattiva collaborazione di CIBEL e della sua anima, Kewin Lo Magno, che con la nostra adesione al protocollo d’intesa abbiamo voluto incoraggiare e sostenere nel generoso tentativo di costruire un’agorà preziosa e utile, in un periodo non certo favorevole per l’economia locale, ad orientare i giovani al lavoro e all’impresa, ma anche ad aiutare le imprese nella ricerca di nuove risorse umane e di nuovi band, a cui accedere, con il sostegno della nostra categoria e la consulenza di professionisti e studi di progettazione accreditati”.