Condividi

Lettera per la Quaresima 2015

Scritto da Caritas il 26/02/2015 in Caritas parrocchiali

Di seguito il testo che il direttore Domenico Leggio ha diffuso per la Quaresima di quest’anno:

In preparazione alla Pasqua, accogliamo l’invito di Papa Francesco a fare delle nostre parrocchie e comunità “isole di misericordia in mezzo al mare dell’indifferenza” (Messaggio per la Quaresima).

Siamo soliti rifugiarci – dice Papa Francesco – in un amore universale che si impegna lontano nel mondo, ma si dimentica il Lazzaro “seduto davanti alla propria porta chiusa” (cfr. Lc 16,19-31).

Si lancia da più parti l’allarme povertà, anche nella nostra Diocesi, ma concretamente si fa poco o quasi nulla. Tutti pensiamo di voler cambiare il mondo con il cumulo delle sue aberrazioni e ingiustizie, là dove i ricchi diventano più ricchi e i poveri diventano più poveri.

 Forse dovremmo cambiare noi stessi, perché i veri cambiamenti avvengono nel cuore: cambiare dentro per cambiare ciò che è fuori di noi. E questo inizia cominciando dalla propria casa, dal proprio vicinato, dalla propria città, dalle opere parrocchiali e dai segni diocesani (Centri di Ascolto, Fanello…in Azione, Casa Accoglienza Io Sono con Te, Ristoro San Francesco, Progetto Housing First e Tetti Colorati, Progetto Presidio…). Semplicemente, l’invito è di iniziare da quelle persone che Dio ci mette accanto e ci affida.

 In allegato alla presente trovate due proposte concrete da proporre alla Comunità Parrocchiale: una sul Cibo e una sui Nuovi Stili di vita. Noterete che entrambe le proposte, se vissute, coinvolgono fanciulli, giovani, famiglie e  singole persone.

   Vorrei anche indicarvi, magari in coincidenza con la IV Domenica, di inserire tra le intenzioni di preghiera una situazione di disagio/povertà vissuta nel territorio parrocchiale.

 La somma raccolta dalla colletta imperata della IV domenica “Quaresima di Carità” (15 marzo), da far giungere alla Diocesi, è destinata al Fondo sostegno Famiglie in difficoltà.